La consulenza sul sonno dei bambini: DOLCE NANNA

Il sonno dei neonati e bambini è molto diverso da quello di noi adulti.

risvegli dalla nascita fino ai 3-4 anni sono del tutto fisiologici, inizialmente nei primi mesi di vita avvengono  sopratutto per bisogno di nutrimento e contatto, poi successivamente possono essere dovuti ad altri vari fattori: ambientali, comportamentali, temperamentali e sopratutto relazionali. Quest'ultimo è un aspetto importantissimo, il sonno infatti è un momento di separazione ed i bimbi hanno bisogno di sicurezza per lasciarsi andare al sonno, nei primi 3 mesi soprattutto hanno maggior bisogno di contatto proprio per instaurare con la mamma questo legame che li renderà tranquilli e sicuri.

Ci sono bimbi che riprendono sonno in modo autonomo, tra una fase e l'altra dei cicli di sonno ed altri che richiedono l'intervento dei genitori. Solo intorno ai 3-4 anni il sonno dei bimbi presenta caratteristiche come quello degli adulti.

Vi sono inoltre tappe di sviluppo importanti nei bambini che possono portare ad una regressione nel sonno e quindi a difficoltà temporanee che prima non si erano manifestate.

Tuttavia il 20% dei bimbi presenta un sonno definito problematico, che presenta difficoltà di addormentamento, con tempi lunghi di 1 ora o più e numerosi e frequenti risvegli notturni, per più notti a settimana e per più di un mese, oltre i 4,5 o 6 mesi di vita.

E' importante per i genitori conoscere le caratteristiche fisiologiche del sonno dei bambini e le tappe evolutive, per potersi rassicurare, riuscire a comprendere meglio i bisogni del proprio figlio e si conseguenza sintonizzarsi con lui.

Come consulente sul sonno dei bambini mi occupo di due aspetti:

 

Prevenzione e informazione: attraverso consulenze individuali o incontri di gruppo per futuri o neo genitori, sia in privato che presso asili nidi, mi occupo di informare circa:

  • le caratteristiche fisiologiche del sonno dei neonati e bambini fino ai 3-4 anni;
  • come favorire l'acquisizione di un buon ritmo sonno-veglia e suggerimenti utili per i "rituali" della nanna;
  • come distinguere un problema di sonno da una difficoltà temporanea legata alle tappe evolutive di sviluppo;
  • conoscere i fattori legati ai problemi di sonno;
  • incubi e pavor nocturnus

Problemi di sonno: attraverso una serie di incontri individuali aiuto i genitori ad individuare i fattori che possono essere connessi ad un problema di sonno, capire se si tratta di difficoltà momentanee dovute alle tappe di sviluppo oppure ad un sonno problematico (tempi lunghi di addormentamento e risvegli frequenti per più notti a settimana e per più di un mese) e proporre e concordare insieme a loro un intervento personalizzato in base ai bisogni del bambino e della famiglia, finalizzato a risolvere il problema e ripristinare gradualmente il sonno ed il benessere del bambino e della famiglia stessa.

 

Ovviamente una consulenza ed intervento può necessitare tempo poichè ogni bambino e famiglia sono unici e perchè tutto deve avvenire con gradualità.

Questo tipo di consulenza si rivolge ai genitori di bimbi di almeno 4-5 o 6 mesi fino ai 3-4 anni di età.

La consulenza può essere svolta in studio oppure online tramite Skype.

 

I problemi a cui mi riferisco presuppongono un'esclusione di problematiche mediche, che possono influire sul sonno e che devono essere infatti precedentemente escluse con il pediatra, che è di solito il primo riferimento per la famiglia; non mi occupo quindi di disturbi del campo medico ma solo ciò che è nelle mie competenze di psicologa.

 

 

La mia missione è quindi supportare i genitori, accompagnarli, normalizzare certi aspetti e problematiche ed aiutarli a ripristinare gradualmente un miglior benessere di tutta la famiglia.